Category Archives: Mondiali

BRAVISSIMO MARIO ALLA “WRMR” DI BLED

Grande successo per il master Mario Scanferlato alla World Rowing Master Regatta di Bled (Slo) della scorsa settimana (6-10 settembre).  Alla massima manifestazione mondiale organizzata dalla FISA, riservata alle categorie master, alla quale hanno partecipato oltre 4500 atleti veterani provenienti da tutto il mondo.

Nella cinque giorni slovena è salito due volte sul podio: con un oro nel “quadruplo cat. E” (1° a sinistra nella foto) e un argento sull’ “otto con cat. E” oltre ad un buon 4° posto sul “doppio cat. E” insieme al fiorentino L. Magnatta. Anche la Toscana era come sempre ottimamente rappresentata con atleti di altri club, come: Chiara Sacco, Leonardo Magnatta ,Filippo Ammannati e Alessio Barbieri, che hanno portato a casa un bottino di ben nove medaglie.

frigos-1Ora la preparazione prosegue per il Campionato del Mare di Maiori (Amalfi) dell’ 1-2 ottobre dove si presenterà con il 4 yole quasi tutto “calcinaiolo” e un  8 yole misto della LNI Brindisi.

Bravissimo Mario tenace e vittorioso come sempre !

img-20170908-wa0001_resized

8° POSTO DELL’ “OTTO CON” DI BENEDETTA AI MONDIALI UNDER 23

E’ calato il sipario sui Campionati Mondiali Under 23, sul bacino del Maritsa River a Plovdiv (Bulgaria), dove la squadra italiana ha ottenuto un ottimo successo conquistando il 1° posto nel medaglie assoluto. Sfortunatamente l’otto con femminile, il cui obbiettivo era entrare nella finale a sei, si è classificato secondo nella  finale B (ottavo complessivo). La nostra atleta Benedetta De Martino era al timone dell’ammiraglia rosa, che nella prima batteria eliminatoria di giovedì, a causa di un problema medico, era stata temporaneamente sostituita. E’ comunque riuscita a portare a termine questa prestigiosa esperienza timonando sia la gara di recupero che quella della finale B. Leggiamo direttamente la cronaca della gara da un estratto del sito federale (g.c.):

OTTO FEMMINILE: Bielorussia che al via esce dai blocchi meglio delle azzurre, che passano seconde al primo rilevamento. Il secondo quarto vede l’armo bielorusso aumentare lievemente il vantaggio sull’ammiraglia italiana, ancora seconda a metà gara. Italia che prova a cambiare passo dopo i 1000 metri ma la Bielorussia vuole vincere questa finale B dell’otto femminile e cresce a sua volta, conservando il primo posto anche al penultimo passaggio. Nessun cambiamento negli ultimi 500 metri, dove il distacco tra le due ammiraglie resta invariato, Italia seconda e ottava assoluta. 1. Bielorussia 6.25.18, 2. Italia (Sarah Caverni, Silvia Terrazzi-SC Arno, Elisa Mondelli-Moltrasio, Claudia Destefani-CC Aniene, Veronica Calabrese-Gavirate, Chiara Cianelli-SC Arno, Beatrice Millo-CC Saturnia, Ilaria Broggini-Gavirate, timoniera Benedetta De Martino-SC Cavallini) 6.35.23

Domani rientrerà in Italia con tutta la squadra azzurra. Dopo un meritato periodo di vacanza riprenderà il suo ruolo di vogatrice cadetta con il gruppo bianco-celeste, per prepararsi agli appuntamenti di fine estate, più motivata di prima dopo questa impareggiabile esperienza internazionale, vissuta a contatto di grandi campioni e fiera di aver indossato per la seconda volta il body azzurro alla sua giovane età (era la mascotte del gruppo). Brava Benedetta siamo orgogliosi di te !

Notizie complete e foto (g.c. dalla Fic) consultabili sul sito federale www.canottaggio.org.

mp3_5151img-20170716-wa0061dsc_2465dsc_2151

BRAVA ANNALISA AI MONDIALI COASTAL A MONACO

In un sabato quasi primaverile nelle acque monegasche si sono svolte le finali del Campionato Mondiale Coastal Rowing 2016, rassegna iridata dove partecipano direttamente i club di canottaggio di tutto il mondo. Quest’anno la manifestazione ha registrato un livello superiore ai precedenti per partecipazione e competizione. A rappresentare e difendere i nostri colori c’era la triestina Annalisa Cozzarini, recente bronzo ai Campionati italiani coastal di Lignano, nella stessa specialità del singolo. Nella gara finale, dopo aver passato le batterie del giorno precedente, si è classificata all’ ottavo posto, prima delle sei italiane in gara. Riportiamo direttamente la cronaca tratta dal sito federale (www.canottaggio.org): SINGOLO FEMMINILE: gara durissima con i venti equipaggi che hanno corso la prima parte più o meno sempre insieme. A liberarsi dal gruppone però è stata la barca irlandese di IRL01 che, insieme a GRE01 e FRA01 ha fatto l’andatura affrontando le onde del mare monegasco con la giusta tecnica che ha permesso a queste tre barche di prendere il vantaggio sulle avversarie. Sul finale si sono piazzate l’Irlanda al primo posto, col tempo di 30.57.06, la Grecia in seconda posizione, col tempo di 31.23.35, e la Francia al terzo posto col tempo di 31.29.00. Niente podio, invece, per i sei equipaggi azzurri che si sono attestati: ITA02 Canottieri Cavallini-Calcinaia (Annalisa Cozzarini) ottava (32.51.16), ITA06 SS Murcarolo (Benedetta Bellio) nona (33.00.41, ITA01 SC Padova (Erika Faggin) tredicesima (33.41.17), ITA06 SC Elpis (Selene Gigliobianco) quindicesima (33.46.55), ITA07 Cerro Sportiva (Micaela Spertini) diciassettesima (35.33.50) e ITA03 Cerro Sportiva (Matilde Brunati) al diciannovesimo posto col tempo di 36.50.41. Un grande grazie ad Annalisa da parte dei soci e amici della Cavallini per questa bella prestazione, in una delle specialità fra le più dure del canottaggio. Un grazie anche al suo allenatore Mario Ciriello alla sua società di provenienza la S. Ginnastica Triestina Nautica.

img_20161022_133732m_img_1-204mp8_3604m_img_1-157m_img_1-131img_20161022_122719

GRANDE ALLEGRA BRONZO MONDIALE !

Grande impresa della nostra Allegra Francalacci che ci “regala” un bronzo al Mondiale Junior di Rio de Janeiro sul doppio femminile, insieme alla compagna Valentina Iseppi. Regalo è una semplificazione, visto il duro lavoro ed il percorso che ha dovuto affrontare. Tralasciando la lunga preparazione in società e quella al raduno con la Squadra nazionale a Piediluco, la regata iridata è iniziata con le batterie eliminatorie per portare i 18 equipaggi concorrenti al titolo finale. Nella batteria si sono scontrate con l’equipaggio romeno campione mondiale uscente, riuscendo ad arrivargli dietro ad appena 4 decimi di secondo (7’17”.70) e assicurandosi il posto diretto in semifinale. Gara nella quale si sono scontrate direttamente con le giganti tedesche, che comunque hanno controllato riuscendo, dopo un duro rush finale con l’Ungheria, a piazzarsi seconde a 3”.96 dalle teutoniche e ottenendo anche il miglior tempo parziale nel terzo quarto di gara. La finale è stata anticipata di un giorno, dalla domenica al sabato, a causa delle previsioni meteo pessime del fine settimana. Dai risultati delle due semifinali si è visto subito che la barca italiana poteva lottare per una medaglia, anche se ogni gara ha la sua storia. Riprendiamo la cronaca della finale dal sito federale: “Allo start parte forte la Germania che prova a scappare via inseguita da vicino dalla Romania mentre le azzurre si piazzano in terza posizione dietro alle battistrada. Ai 500 metri conduce la Germania sulla Romania con le azzurre che vengono sopravanzate dalla Gran Bretagna ma si mantengono a stretto contatto con le britanniche. A metà gara sono sempre le tedesche al comando braccate dalle romene e dalle britanniche, mentre Iseppi e Francalacci cercano in tutti i modi di non perdere contatto dalle posizioni valide per le medaglie. Nel terzo quarto di gara le azzurre piazzano il loro attacco e riescono a superare la Gran Bretagna che però non molla, e la lotta tra le due barche le porta ad avvicinarsi alla Romania, che intanto ha perso contatto dalla Germania. Finale al cardiopalmo con tre barche affiancate che lottano per conquistare la medaglia d’argento: sul traguardo, mentre la Germania va a vincere, la Romania mantiene ancora mezza barca sulle azzurre che comunque si aggiudicano una bellissima medaglia di bronzo davanti alla Gran Bretagna. 1. Germania 7.32.58, 2. Romania 7.38.65, 3. Italia (Valentina Iseppi-SC D’Annunzio, Allegra Francalacci-GS Cavallini) 7.40.00, 4. Gran Bretagna 7.41.70, 5. Australia 7.42.83, 6. Ungheria 7.47.71”. Sempre dalle cronache del giornalista ufficiale al seguito della squadra azzurra la dichiarazione post gara di Allegra: “Volevamo il podio e lo abbiamo cercato anche se inizialmente il campo di gara era ventoso e noi siamo leggere e lo abbiamo risentito, ma sul passo abbiamo dato tutto quello che avevamo e sul finale ho atteso per capire se eravamo arrivate al podio. Sono felicissima perché abbiamo lavorato molto per questa medaglia e ora me la voglio godere anche se non ho praticamente più energie. Voglio dedicarla a tutti gli allenatori della Federazione, al Presidente Abbagnale che ci incoraggia, alla mia famiglia e al mio allenatore Stefano Tognarelli”. Null’altro da aggiungere al momento, se non la grande soddisfazione di aver portato di nuovo il nome della Cavallini e di Calcinaia sulla ribalta sportiva internazionale, di aver contribuito al successo della spedizione azzurra, che si è piazzata seconda nel medagliere dietro alla corazzata tedesca, proprio sul campo di gara dove si svolgeranno le regate olimpiche di Rio 2016. Le foto gentilmente concesse dal sito federale (www.canottaggio.org) parlano da sole. Nelle varie immagini si vede la fatica e la gioia delle due ragazze e la soddisfazione del Presidente federale Giuseppe Abbagnale. Allegra rientrerà da Rio lunedì e, dopo qualche giorno di meritato riposo, riprenderà gli allenamenti in vista di un altro importante obiettivo: i Campionati italiani di Ravenna del prossimo 12-13 settembre, dove lotterà per la conquista del titolo, questa volta in “singolo” e dove dovrà scontrarsi con molte delle compagne dell’avventura mondiale.
Prossimo appuntamento societario ai “Mediterranean Beach Games 2015” di Pescara del 28-31 agosto, dove Serena Cicerchia farà parte dell’equipaggio del “quattro di coppia coastal” che si contenderà il titolo mediterraneo di questa specialità (www.pescara2015.it). Poi anche lei continuerà la preparazione per i Campionati italiani di Ravenna nella specialità “singolo pesi leggeri”.

Foto e immagini gentilmente concesse dalla FIC e visibili sul sito: www.canottaggio.org

SERENA CONVOCATA AL RADUNO PREMONDIALE

E’ di ieri la bella notizia della convocazione da parte del DT La Mura della nostra atleta Serena Cicerchia al raduno di pre mondiale per la formazione della squadra senior e pesi leggeri che parteciperà ai prossimi Campionati del Mondo assoluti e PL in programma in Francia, ad Aiguebelette (Alta Savoia) dal 30 agosto al 6 settembre.
Serena partirà lunedì 20 luglio per il Centro di preparazione Olimpica della FIC di Piediluco dove, fino al 23 agosto, si allenerà e misurerà con le altre atlete della nazionale per la formazione delle barche che rappresenteranno l’Italia alla competizione iridata.
Grande soddisfazione del tecnico Stefano Tognarelli che da sempre ha creduto nel valore e nella determinazione dell’atleta, che poco più di un mese fa ha battuto il record del mondo sui 1000 Km al remoergometro e che da tempo si allenava per raggiungere l’obiettivo di essere chiamata nella selezione delle atlete rosa.